Preadolescenti

Conosco un ragazzo di 12 anni. E’ alto e goffo, ha qualche brufolo, l’aria strafottente.
Parla pochissimo, sorride anche meno, tutto sembra infastidirlo.
Tutto gli sembra vecchio, già visto, noioso.
Va bene a scuola, sì, ma non si sa per quale magia: che a lui a scuola ci va proprio malvolentieri.
Sembra il classico adolescente  di oggi e molto probabilmente lo è.
La cosa che odia di più a scuola sono i temi di italiano, non capisce il senso di dilungarsi in chiacchiere. Poche righe e per lui ogni argomento è chiuso.
Anche questo, sui disabili, in cui dovrebbe riflettere sul fatto se sia giusto o no separarli a scuola dagli studenti “normali”.
Per me sarebbe più utile separare i maleducati“. Abbasso il foglio e lo guardo. Lui già sbuffa, teme che glielo farò rifare, vuole andare a giocare al computer.
Io lo guardo e penso che gli riesce proprio bene la parte dell’adolescente strafottente. Perchè frega sempre più spesso anche me.

Annunci

One Reply to “Preadolescenti”

  1. Mi hai adescato con “strategie”, sei diventata la mia scrittrice preferita con Fragomeni, mi sono innamorato di te sugli involtini di pollo e salsiccia. Adesso la batteria del tablet mi avverte che ho fatto tardi e devo smettere di leggerti. Ricominerò da questo post’ risalendo su per i tre anni che mi sono perso. Buonanotte e grazie per la compagnia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...