Letture, arte e coincidenze

di francaberbenni

Ho recentemente finito di leggere “Gli acquari luminosi” di Sophie Bassignac. Racconta la storia di Claire, una ragazza piena di paure, ipocondriaca, solitaria che vive a Parigi. E’ una storia deliziosa: Claire di mestiere fa l’editor per una piccola casa editrice, ama l’arte, la bellezza, il Giappone, il silenzio e si troverà a dover risolvere un piccolo mistero.

Ora però non vorrei parlare della trama o esprimere un giudizio. Vorrei invece raccontare una piccola coincidenza che non posso condividere con nessuno perchè non conosco ancora nessuno che lo abbia letto.

Nel libro si racconta, ad un certo punto, di un gioco curioso che Claire ed un suo amico amano fare nei pomeriggi di noia: si recano al Musée d’Orsay e si mettono vicini al quadro di Courbet “L’origine del mondo” per spiare le reazioni della gente di fronte a quell’immagine. Il quadro rappresenta una donna nuda, sdraiata e con il sesso in primissimo piano. Claire ed il suo amico classificano le persone sulla base del loro atteggiamento mentre passano davanti all’opera rilevando che, in ogni caso, nessuno si ferma ad osservare il quadro per più di pochi secondi.

Ho letto questo brano pochi giorni fa.

Oggi scopro che quel quadro è per la prima volta in Italia, al MART di Rovereto, dove ha già creato qualche scompiglio.

Ecco. Dovevo assolutamente raccontarlo a qualcuno.

Annunci