L’idea è questa.

Che io abbia un adolescente che mi gira per casa credo non sia un mistero, visto che ne parlo spesso.

E’ un età davvero strana, in cui i genitori contano sempre meno. E il compito di un bravo genitore, mi dicono, è proprio quello di fare in modo che questo distacco avvenga, soffrendo in silenzio, stando lì però, nei paraggi, caso mai servisse una mano.

Tra le tante pagine che leggo ogni giorno sul web, mi capita a volte di trovare un articolo, una foto, un video che vorrei mostrare a mio figlio non tanto perchè credo che potrebbe piacergli, ma perchè credo che possa fargli del bene. Di solito gli mando questi materiali via email: non so nemmeno se li apra, i link, ma non importa.

Poi ho letto il post “Una faccia, una razza” dello Scorfano e ho pensato che mio figlio è proprio uno di quelli, è nato nel 1997, conosce solo quella società e quel modo di starci. Magari è il migliore degli scenari possibili, non lo so, ma che sia l’unico di cui abbia esperienza questo mi sembra, francamente, il male.

Diego spesso fa domande sulla politica, su quello che succede, ma ha un modo ancora molto infantile di giudicarla. Lui chiede “Chi ha ragione?” oppure “E’ meglio se cade il governo oppure no?”. Non sono domande a cui si risponde con un sì o con un no, cosa che lui vorrebbe. Per di più le sue richieste toccano temi che anch’io non conosco abbastanza a fondo. La risposta più facile sarebbe: “Leggi un quotidiano, vai su altri siti oltre che su Facebook”. Certo. Ma lo sa anche da solo che ci sono i quotidiani ed i siti di informazione. Se non si rivolge a loro per trovare le sue risposte forse è perchè li percepisce lontani, o complessi.

Però quella curiosità io non la voglio spegnere, voglio almeno provare a dargli una risposta, possibilmente che non sia quella sgangherata che saprei dargli io, ma quella di gente che sa come si scrive, come si spiega, come si guarda ai fatti, come ci si fa un’opinione, come si impara a non ascoltare solo chi grida di più.

Insomma, l’idea è questa: incollare, in un apposito spazio, gli articoli, i video, le foto che vorrei che lui vedesse. Un po’ le cose che gli mando in email, solo che qui non dovrà inseguire nessun link, sarà più immediato e chissà, magari anche ad uso e consumo di altri.

L’unica richiesta che gli farò sarà di usare quell’indirizzo come hompage sul suo computer.

Non importa che poi non legga nulla di quello che metterò lì, che sarà solo un passaggio in più, velocissimo, per arrivare su facebook.

Va bene così.

Sono semi nel vento.

Sono convinta che prima o poi, alcuni, daranno frutto.

Magari solo uno.

Ne sarà valsa la pena

PS: se sei un adulto, hai letto fin qui e l’idea non ti sembra del tutto balzana, ti sarò grata se vorrai segnalarmi anche tu gli articoli che ti capita di leggere su altri siti e che credi possano essere utili per un adolescente. Devono essere possibilmente brevi e scritti in modo semplice. I temi possono essere i più disparati: la politica, il sociale, l’economia, la scienza, lo sport, la scuola, ecc…

Le segnalazioni possono essermi inviate via twitter (meglio se usando hashtag #seminelvento) o in email (franca punto berbenni chiocciola gmail.com). Grazie.

Annunci

2 Replies to “L’idea è questa.”

  1. posso dissentire? :-)Non conosco te e non conosco tuo figlio, quindi forse scrivo a vanvera, ma passare degli stimoli in forma di link ad un adolescente…. li clicchera’ mai?Perche’ invece non dargli direttamente le tue "idee sgangherate"? E magari provare a "semplificare" il piu’ possibile l’apparente difficolt?? delle risposte? insomma i motivi per cui lui ti chiede "meglio o no se cade il governo?" possono essere tanti, forse anche quello di sentire la tua risposta e non quella di uno bravo, intelligente, perfetto, ma lontano e impalpabile… insomma potrebbe essere utile anche offrire a tuo figlio l’opportunit?? prima o poi di risponderti: "mamma, dici cazzate, sei disinformata"… 🙂 i link se li cerchera’ lui dove/come/se vorra’! anche perche’, per tua fortuna, tu non sei mica una sua professoressa! :-)ciao

  2. Ah ma la mia risposta non gli mancher??!Figuriamoci, prendo molto sul serio il mio ruolo di madre rompiscatole che non perde occasione di dire la sua 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...